A conclusione del Corso di Sicurezza e Protezione Civile (a.a. 2019-2020) tenuto dal prof. Grimaz, gli studenti hanno visitato il campo di addestramento della SERM Academy a Portis Vecchio di Venzone. Gli studenti di ingegneria hanno applicato la metodologia del Triage Tecnico,  spiegata a lezione,  sugli edifici dell'abitato di Portis danneggiati dal terremoto del 1976. La metodologia, progettata dai ricercatori del laboratorio SPRINT, è stata adottata dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco per le valutazioni dell'edificato nell'immediato post-sisma.

Per le valutazioni gli studenti hanno utilizzato gli strumenti informatici a supporto del Triage Tecnico (App iTriage) sviluppata nell'ambito del Progetto iTriage dalla Protezione Civile Regionale e dall'Università di Udine, in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.Al termine delle operazioni di Triage Tecnico sono stati illustrati gli esiti delle valutazioni, disponibili in tempo reale grazie all'interfaccia web del sistema iTriage.

Il prof. Grimaz ha applicato su edifici realmente danneggiati l'analisi dei dissesti e con esempi pratici, ha spiegato come eseguire i sopralluoghi post terremoto, non soltanto osservando le lesioni, ma anche verificando le condizioni per l'incolumità personale nel caso di eventuale ripetizione di evento sismico.

Spiegazione sul campo dell'analisi dei dissesti.

Infine ha illustrato le finalità delle opere provvisionali per la messa in sicurezza degli edifici eseguite durante le esercitazioni SERM-ex e realizzate dai Vigili del Fuoco sulla base delle schede del Vademecum STOP.