STOP

STOP: Schede Tecniche per le Opere Provvisionali.
Uno strumento di supporto alle decisioni per la realizzazione di opere provvisionali post sisma.

 

Stop

Nella fase emergenziale successive al terremoto del 6 Aprile 2009 a L’Aquila, molti edifici danneggiati necessitarono di opere provvisionali per arrestare la progressione dei danni esistenti, sia per preservare gli stessi edifici, che per assicurare la percorribilità delle strade.
La gestione di questo problema è stata assegnata al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che, con il coordinamento scientifico dell’Università di Udine, ha sviluppato il progetto STOP (Schede Tecniche per le Opere Provvisionali).
L’obiettivo del progetto STOP è quello di fornire agli operatori uno strumento operativo (“vademecum”) in grado di consentire il riconoscimento del problema (tipologia del danno) e la definizione di una o più soluzioni da adottare per la messa in sicurezza degli edifici.
 
Esempio di ralizzazione
Le schede STOP vennero concepite come strumenti di supporto alle decisioni nelle diverse fasi, dalla pianificazione degli interventi alla loro realizzazione, in modo da rispondere alle seguenti esigenze:
  • spiegare agli operatori l’obiettivo che si intende perseguire con l’installazione di una determinata opera provvisionale e i criteri che devono essere adottati nella scelta della tipologia e nella realizzazione corretta dell’opera;
  • evidenziare i punti di criticità su cui porre maggiore attenzione per garantire l’efficacia dell’opera;
  • tenere conto dei problemi di sicurezza degli operatori durante tutte le fasi realizzative;
  • ricercare soluzioni riferite a scenari tipo, conservative e capaci di garantire modularità e semplicità esecutiva;
  • dimensionare le opere con riferimento alle azioni sismiche attese per ambiti territoriali omogenei;
  • fornire dettagli costruttivi, con particolare riferimento agli aspetti di maggiore criticità tra i quali i giunti fra le membrature delle opere provvisionali.
 
Manuale e vademecum STOPCon lo scopo di riportare i risultati del percorso scientifico e tecnico che ha accompagnato l'opera di messa in sicurezza del patrimonio edilizio e monumentale da parte dei Vigili del Fuoco è stato inoltre redatto il "Manuale delle opere provvisionali. L'intervento tecnico urgente in emergenza sismica", strettamente collegato al "Vademecum STOP".
Manuale (in italiano) e Vademecum STOP In italiano, inglese e francese) possono essere scaricati da questo sito o dal sito internet del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.